Uso dei prodotti fitosanitari - Edizione 2019

  • Stampa

Abstract:

L'indicatore fornisce informazione relativamente all'uso dei prodotti fitosanitari nelle singole coltivazioni. I dati vengono raccolti con indagini campionarie sulle quantità di prodotti fitosanitari impiegate in specifiche coltivazioni e forniscono una significativa rappresentazione dell'intensità d'uso in termini di quantità/ha e sul potenziale impatto ambientale. La rilevazione originariamente riguardava ogni anno una coltura diversa e si ripeteva dopo un intervallo di 5 anni. Attualmente, in relazione alle finalità indicate nel Piano d'Azione Nazionale sull'uso sostenibile dei prodotti fitosanitari, è aumentato sia il numero di colture rilevate (attualmente due all'anno selezionate tra: Vite, Frumento duro, Mais, Pomodoro e Patata), sia la frequenza di rilevazione (a rotazione possibilmente ripetendo ogni anno una coltivazione dell'anno precedente). Per l’ultimo triennio sono presentati i dati relativi ai principi attivi impiegati per superficie trattata e quantità impiegata nella coltivazione del vite (2014-2015-2016), frumento (2016-2017) e mais (2017-2018) per categoria. La vite tra quelle osservate conferma di essere la coltura con la distribuzione di sostanze attive e la quantità media a ettaro, a carico soprattutto dei fungicidi, decisamente più alte

Descrizione: 

L'indicatore fornisce informazione relativamente all'uso dei prodotti fitosanitari nelle singole coltivazioni così come definite dal PAN. I dati vengono raccolti con indagini campionarie sulle quantità di prodotti fitosanitari impiegate in specifiche coltivazioni e forniscono una significativa rappresentazione dell’intensità d’uso in termini di quantità/ha e sul potenziale impatto ambientale (rilevazione inserita nel PSN con codice IST-00792). I dati sono raccolti con metodologie standardizzate e validati sulla base dell'esperienza di altre rilevazioni nel settore. La comparabilità temporale risulta un po' debole sia perché è necessario un arco di tempo piuttosto lungo per disporre di un numero sufficiente di annate di riferimento, sia perché si risente maggiormente del disturbo causato dalla variabilità generata da eventi accidentali ed eccezionali (condizioni meteorologiche, attacchi parassitari, ecc.). I dati vengono raccolti direttamente dall'ISTAT, Autorità nazionale competente incaricata sulla base della normativa nazionale e comunitaria. In seguito all'adozione del Regolamento europeo relativo alle statistiche sui pesticidi (Reg. N.1185/2009), alcuni indicatori hanno subito delle modifiche nella metodologia di calcolo; queste variazioni hanno solo in parte intaccato la comparabilità temporale.

Scopo: 

Fornire informazioni sull’intensità d’uso dei prodotti al fine di valutare i progressi nell’impiego dei prodotti fitosanitari in relazione sia agli indirizzi nazionali, sia alle strategie dell’Unione Europea per la salvaguardia ambientale e lo sviluppo dell’agricoltura sostenibile

Stato indicatore: 

Attivo
  • Misurabilità: 

    Adeguatamente documentati e di qualità nota
    Aggiornati a intervalli regolari secondo procedure affidabili
  • Rilevanza: 

    È sensibile ai cambiamenti che avvengono nel settore agricolo
    Fornisce una base per confronti a livello internazionale
  • Solidità scientifica: 

    È basato su standard nazionali/internazionali e sul consenso nazionale/internazionale circa la sua validità

Obiettivi fissati dalla normativa: 

La Commissione della Comunità Europea, attraverso la Decisione 94/411/CE del Consiglio del 25 giugno 1996, con relativa modifica 1919/2002/CE in merito al miglioramento delle statistiche agricole comunitarie, ha attuato l’azione Technical Action Plan Agricoltural Statistics (TAPAS), con l'obiettivo di raccogliere informazioni sull'uso di fitosanitari. La rilevazione sull'utilizzo dei prodotti fitosanitari nelle coltivazioni è contenuta nel Programma Statistico Nazionale (PSN) a partire dal 2000. Il D.Lgs. 194/95, a conferma di quanto stabilito dal Decreto Ministeriale 290/91, precisa la definizione e la dicitura di prodotto fitosanitario. Nel 2009 la CE ha adottato una serie di normative sui prodotti fitosanitari. Tra queste: (a) la Direttiva 2009/128/CE del Parlamento Europeo e del Consiglio del 21 ottobre 2009 che istituisce un quadro per l’azione comunitaria ai fini dell’utilizzo sostenibile dei pesticidi; (b) il Regolamento (CE) n. 1185/2009 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 25 novembre 2009 relativo alle statistiche sui pesticidi e (c) il Regolamento (CE) n. 1107/2009 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 21 ottobre 2009 relativo all’immissione sul mercato dei prodotti fitosanitari.

DPSIR: 

Pressione

Tipologia indicatore: 

Descrittivo (tipo A)

Indicatori collegati: 

Distribuzione prodotti fitosanitari

Riferimenti bibliografici: 

Non compilato

Eventuali riferimenti web: 

http://dati.istat.it/

Home : Esplora Temi : Agricoltura : Mezzi di produzione : Fitosanitari : Utilizzo per tipo di coltura

Limitazioni: 

Limitata frequenza delle rilevazioni nell’ambito della stessa coltura.

Ulteriori azioni: 

Aumentare il numero e/o la frequenza di raccolta dei dati delle colture e ottenere delle stime delle superfici trattate e quantità utilizzate a livello regionale.

Metodologia di raccolta dei dati: 

E’ un’indagine svolta annualmente nella quale viene richiesto alle aziende di indicare l’utilizzo dei prodotti fitosanitari, nelle due coltivazioni agricole di riferimento, indicate nelle lettere informative in conformità alle disposizioni del Regolamento CE n. 1185/2009 del Parlamento europeo e del Consiglio, al fine di poter disporre di dati relativi alle statistiche sui pesticidi. La rilevazione è prevista dal Programma statistico nazionale (cod. IST-00792) e rientra tra le rilevazioni statistiche di interesse pubblico.
L’indagine è campionaria e l’universo di riferimento è derivato dagli archivi amministrativi più recenti disponibili.

Frequenza di rilevazione dei dati: 

Annuale

Fonte dati: 

ISTAT

Disponibilita dati: 

Disponibilità totale

Unità di misura: 

Chilogrammo (kg)
Chilogrammo per anno (kg/a)
Numero (n.)
Percentuale (%)
Tonnellata (t)

Descrizione della metodologia di elaborazione: 

I dati sono raccolti presso le aziende agricole attraverso un’intervista telefonica. Per la coltura di riferimento vengono raccolti dati su: superficie coltivata, superficie complessivamente trattata, superficie trattata con singolo prodotti fitosanitario, quantità di prodotto fitosanitario utilizzato, trattamenti fitosanitari effettuati distinti per tipologia (fungicidi, insetticidi e acaricidi, vari ed erbicidi). La quantità del prodotto in fase di elaborazione viene convertita in quantità di principio attivo corrispondente. Con tali dati è possibile calcolare vari indicatori, tra i quali: il numero medio di trattamenti effettuati per sostanza attiva per superficie di base trattata (rapporto tra la superficie trattata con ogni sostanza attiva e la superficie di base trattata con la sostanza attiva corrispondente), la quantità media di sostanze attive applicate per area di base trattata (rapporto tra la quantità impiegata e la superficie di base trattata) e la quantità media di sostanze attive per area coltivata (rapporto tra la quantità impiegata e la superficie totale coltivata).

Copertura spaziale: 

Nazionale

Copertura temporale: 

2014-2017
Qualità dell'informazione
RilevanzaAccuratezzaComparabilità nel tempoComparabilità nello spazio
1231

Descrizione della qualità dell'informazione: 

L’indicatore fornisce informazione relative all’uso dei prodotti fitosanitari nelle singole coltivazioni. I dati vengono raccolti con indagini campionarie sulle quantità di prodotti fitosanitari impiegate in specifiche coltivazioni e forniscono una significativa rappresentazione dell’intensità d’uso in termini di quantità/ha e sul potenziale impatto ambientale. La rilevazione riguarda ogni anno una coltura diversa e si ripete dopo un intervallo di t anni. I dati sono raccolti con metodologie standardizzate e validati sula base dell’esperienza di altre rilevazioni nel settore. La comparabilità temporale risulta un po’ debole sia perché è necessario un arco di tempo piuttosto lungo per disporre di un numero sufficiente di annate di riferimento, sia perché si risente maggiormente il disturbo causato dalla variabilità generata da eventi accidentali ed eccezionali (condizioni metereologi che, attacchi parassitari, ecc). I dati, affidabili e accurati, vengono raccolti direttamente dall’ISTAT, autorità nazionale competente incaricata sulla base della normativa nazionale e comunitaria. Reg.CE n.1185/2009.
L’identificazione di un trend risulta debole perché è necessario un arco di tempo piuttosto lungo per disporre di un numero sufficiente di annate di riferimento su una stessa coltura. L’ISTAT, ad iniziare dal 1998, realizza con cadenza annuale, a rotazione, le rilevazioni di numerose colture importanti per l’Italia, sia in termini di superficie coltivata, sia di quantità di prodotti fitosanitari (p.f.) impiegata. Finora sono state studiate: vite, melo, olivo, frumento tenero, frumento duro, orzo, avena, patata, mais e pomodoro. Il confronto tra le diverse annate deve tener conto delle variabili di natura colturale e climatica. Inoltre, dall’annata 2009-2010 sono cambiati i criteri di definizione della quantità media a ettaro e del numero medio di trattamenti ad ettaro; per questi due parametri, non è quindi possibile in alcuni casi fare confronti con le annate precedenti. La vite conferma di essere la coltura con la distribuzione di sostanze attive e la quantità media a ettaro, a carico soprattutto dei fungicidi, decisamente più alte.

Commenti a tabelle e figure: 

Le tabelle allegate riportano i dati relativi ai principi attivi impiegati per superficie trattata e quantità impiegata per categoria nella coltivazione del vite (2014-2015-2016), frumento (2016-2017) e mais (2017-2018) .
AnteprimaAzioni

Titolo: Tabella 1 - Principi attivi impiegati per superficie trattata e quantità impiegata nella coltivazione del frumento per categoria (a) -(2016)

Fonte: ISTAT, Rilevazione sull'utilizzo dei prodotti fitosanitari nelle coltivazioni agricole

Legenda: a) Le superfici trattate con fungicidi, insetticidi, acaricidi, erbicidi ,vari e biologici sono conteggiate includendo più volte ogni ettaro di superficie trattato con più fitosanitari; il totale della superficie trattata può risultare minore poiché rappresenta l' effettiva superficie trattata. b) Superficie trattata almeno una volta con un prodotto fitosanitario, indipendentemente dal numero di applicazioni c) Rappresenta la somma delle superfici trattate con ogni sostanza attiva

AnteprimaDownload

Titolo: Tabella 2 - Principi attivi impiegati per superficie trattata e quantità impiegata nella coltivazione del frumento per categoria (a) - (2017)

Fonte: ISTAT, Rilevazione sull'utilizzo dei prodotti fitosanitari nelle coltivazioni agricole

Legenda: a) Le superfici trattate con fungicidi, insetticidi, acaricidi, erbicidi ,vari e biologici sono conteggiate includendo più volte ogni ettaro di superficie trattato con più fitosanitari; il totale della superficie trattata può risultare minore poiché rappresenta l' effettiva superficie trattata. b) Superficie trattata almeno una volta con un prodotto fitosanitario, indipendentemente dal numero di applicazioni c) Rappresenta la somma delle superfici trattate con ogni sostanza attiva

AnteprimaDownload

Titolo: Tavola 3 - Principi attivi impiegati per superficie trattata e quantità impiegata nella coltivazione del mais per categoria (a) - (2017)

Fonte: ISTAT, Rilevazione sull'utilizzo dei prodotti fitosanitari nelle coltivazioni agricole

Legenda: a) Le superfici trattate con fungicidi, insetticidi, acaricidi, erbicidi ,vari e biologici sono conteggiate includendo più volte ogni ettaro di superficie trattato con più fitosanitari; il totale della superficie trattata può risultare minore poiché rappresenta l' effettiva superficie trattata. b) Superficie trattata almeno una volta con un prodotto fitosanitario, indipendentemente dal numero di applicazioni c) Rappresenta la somma delle superfici trattate con ogni sostanza attiva

AnteprimaDownload

Titolo: Tavola 4 - Principi attivi impiegati per superficie trattata e quantità impiegata nella coltivazione del mais per categoria (a) - (2018)

Fonte: ISTAT, Rilevazione sull'utilizzo dei prodotti fitosanitari nelle coltivazioni agricole

Legenda: a) Le superfici trattate con fungicidi, insetticidi, acaricidi, erbicidi ,vari e biologici sono conteggiate includendo più volte ogni ettaro di superficie trattato con più fitosanitari; il totale della superficie trattata può risultare minore poiché rappresenta l' effettiva superficie trattata. b) Superficie trattata almeno una volta con un prodotto fitosanitario, indipendentemente dal numero di applicazioni c) Rappresenta la somma delle superfici trattate con ogni sostanza attiva

AnteprimaDownload

Titolo: Tabella 5 - Principi attivi impiegati per superficie trattata e quantità impiegata nella coltivazione della vite per categoria (a) - (2014)

Fonte: ISTAT, Rilevazione sull'utilizzo dei prodotti fitosanitari nelle coltivazioni agricole

Legenda: a) Le superfici trattate con fungicidi, insetticidi, acaricidi, erbicidi ,vari e biologici sono conteggiate includendo più volte ogni ettaro di superficie trattato con più fitosanitari; il totale della superficie trattata può risultare minore poiché rappresenta l' effettiva superficie trattata. b) Superficie trattata almeno una volta con un prodotto fitosanitario, indipendentemente dal numero di applicazioni. c) Rappresenta la somma delle superfici trattate con ogni sostanza attiva.

AnteprimaDownload

Titolo: Tabella 6 - Principi attivi impiegati per superficie trattata e quantità impiegata nella coltivazione della vite per categoria (a) - (2015)

Fonte: ISTAT, Rilevazione sull'utilizzo dei prodotti fitosanitari nelle coltivazioni agricole

Legenda: a) Le superfici trattate con fungicidi, insetticidi, acaricidi, erbicidi ,vari e biologici sono conteggiate includendo più volte ogni ettaro di superficie trattato con più fitosanitari; il totale della superficie trattata può risultare minore poiché rappresenta l' effettiva superficie trattata. b) Superficie trattata almeno una volta con un prodotto fitosanitario, indipendentemente dal numero di applicazioni. c) Rappresenta la somma delle superfici trattate con ogni sostanza attiva.

AnteprimaDownload

Titolo: Tabella 7 - Principi attivi impiegati per superficie trattata e quantità impiegata nella coltivazione della vite per categoria (a) - (2016)

Fonte: ISTAT, Rilevazione sull'utilizzo dei prodotti fitosanitari nelle coltivazioni agricole

Legenda: a) Le superfici trattate con fungicidi, insetticidi, acaricidi, erbicidi ,vari e biologici sono conteggiate includendo più volte ogni ettaro di superficie trattato con più fitosanitari; il totale della superficie trattata può risultare minore poiché rappresenta l' effettiva superficie trattata. b) Superficie trattata almeno una volta con un prodotto fitosanitario, indipendentemente dal numero di applicazioni. c) Rappresenta la somma delle superfici trattate con ogni sostanza attiva.

AnteprimaDownload

Titolo: Tabella 8: Trattamenti fitosanitari ad ettaro effettuati nelle coltivazioni di vite, frumento duro e mais.

Fonte: ISTAT, Rilevazione sull'utilizzo dei prodotti fitosanitari nelle coltivazioni agricole

Legenda:

Note: * Il numero medio di trattamenti è riferito alla "superficie complessivamente trattata" ed è ottenuto dal rapporto tra Superficie Trattata con Sostanze Attive (ASAT) e Superficie di Base Trattata (BAT) **La BAT rimane costante per tutte le categorie incluso il totale. Le ASAT, invece, cambiano per tutte le categorie di Sostanze attive. In alcuni casi un prodotto può contenere più Sostanze attive e quindi la somma delle singole ASAT non coincide con le ASAT per singola tipologia di Sostanza attiva.

AnteprimaDownload

Titolo: Tabella 9: Quantità di Principi attivi utilizzati nelle singole coltivazioni in diverse annate agrarie

Fonte: ISTAT, Rilevazione sull'utilizzo dei prodotti fitosanitari nelle coltivazioni agricole

Legenda: a) Includono fitoregolatori nel caso della vite e fitoregolatori, altri e altri biologici nel caso del frumento duro. b) La media esprime i chilogrammi di principi attivi utilizzati per ettaro di superficie trattata con i corrispondenti prodotti fitosanitari.

AnteprimaDownload